Gli archivi

L’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici conserva in situ una parte dei documenti che ha prodotto nell’ambito delle sue attività.
Degli archivi dell’Accademia prima del suo trasferimento a Villa Medici, restano solo pochi documenti, oggi conservati agli Archives Nationales: la maggior parte degli archivi precedenti all’incendio del Palazzo Mancini durante la sommossa anti-francese furono distrutti.

Gli archivi pubblici che rintracciano la storia dell’istituzione dopo 1793 sono organizzati per direttorato. Comprendono la corrispondenza dei direttori, la gestione finanziaria dell’istituzione, il controllo degli edifici e dei giardini, così come la descrizione dei lavori dei borsisti. I fondi archivistici sono di tutte le nature: manoscritti, fotografie, piani e dati numerici.

L’Accademia di Francia a Roma ha intrapreso il versamento dei suoi archivi storici agli Archivi nazionali francesi per assicurare la perennità dei documenti. La digitalizzazione degli archivi permette di accedere a questi al contenuto di questi documenti. Gli strumenti di ricerca che descrivono i fondi archivistici sono disponibili online.

Per consultare gli archivi dell’Accademia di Francia a Roma, contattare la signora Magdalena Dżoń, Assistente di biblioteca e gestione degli archivi ([email protected], tel +39 066761385).

Gli archivi più recenti sono sottomessi alle scadenze di comunicabilità stabiliti dal Codice del patrimonio (art. 213 – 1 a 8).

Le riproduzioni di documenti archivistici sono sottomessi alla regolamentazione francese sui diritti di autore.

Per completare le vostre ricerche sull’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici, potete consultare i fondi conservati presso gli Archivi nazionali con le segnature seguenti:
– 20170113: Accademia di Francia a Roma. Direttorato di Joseph-Benoît Suvée.
– F/21/613: Amministrazione delle Belle-Arti
– F/21/5827 – F/21/5832 : Accademia di Francia a Roma : Villa Medici
– AJ/52/192 : Archivi della Scuola nazionale superiore di Belle-Arti. Regolamento del concorso dei Grandi Premi dell’Accademia reale delle Belle-Arti, seguito dai regolamenti per i borsisti dell’Accademia di Francia a Roma.
– AJ/52/1136: Archivi della Scuola nazionale superiore di Belle Arti. Lavori dei borsisti mandati a Parigi, controlli esercitati dall’Accademia di Belle-Arti.
– AJ/52/1390: Archivi della Scuola nazionale superiore di Belle Arti. Primi Grandi Premi di pittura, scultura e architettura, di incisione, 1664-1964.