Compositore

Raffaele Grimaldi

Raffaele Grimaldi

2014-2015
2014-2015

Raffaele Grimaldi
Periodo: 2014-2015
Professione: Compositore Raffaele Grimaldi, compositore, pianista e direttore d’orchestra, è nato nel 1980. Si è diplomato con lode al Conservatorio G. Martucci di Salerno (pianoforte e composizione) e all’Accademia nazionale di Santa Cecilia a Roma (alto perfezionamento in composizione con il massimo dei voti). Ha ottenuto numerosi premi e importanti riconoscimenti in concorsi nazionali e internazionali. Ha seguito le masterclass di Salvatore Sciarrino, Brian Ferneyhough, Ivan Fedele, Georges Aperghis, Michael Jarrell, Marco Stroppa, Bruno Mantovani e di altri compositori. Le sue opere sono state eseguite in Europa, negli USA, in Giappone, Russia e Australia, trasmesse in programmi radiofonici internazionali e interpretate da orchestre, ensemble e solisti di fama mondiale. È stato selezionato dall’IRCAM per il corso di composizione e informatica musicale (2008/09) ed è stato in residenza alla Cité Internationale des Arts di Parigi. Si interessa di pittura, poesia e filosofia. È co-fondatore del blog www.nuthing.eu su cui scrive di musica contemporanea. A Villa Medici Raffaele Grimaldi lavorerà a un progetto di teatro musicale che analizza, attraverso una messa in scena interdisciplinare, l’influenza e l’incidenza delle osservazioni di Athanasius Kircher (1601-1680) – prete gesuita che visse a Roma dal 1635 –, le sue visioni sacre e profane, le sue speculazioni astronomiche e musicali legate a Roma. Al contempo, Raffaele Grimaldi si occuperà di raccogliere le impressioni, le testimonianze e gli scritti di borsisti di Villa Medici che hanno soggiornato a Roma in epoche diverse. Questi elementi costituiranno un libretto a più voci che prenderà la forma di un dialogo sulla città, con un’attenzione particolare alla co-presenza continua di “sacro” e “profano”. Egli intende considerare Villa Medici come un osservatorio globale della contemporaneità della città, sia per la sua posizione all’interno di Roma, sia per la presenza di artisti di tutte le discipline che ciclicamente vi soggiornano per osservarla e studiarla.