Regista

Evangelia Kranioti

Evangelia Kranioti

2021-2022
2021-2022

Evangelia Kranioti è un’artista e regista greca che vive in sede stabile in Francia. Ha studiato il diritto pubblico (Università Nazionale di Atene), il pianoforte (Conservatorio Nazionale di Atene), le arti visive (Scuola Nazionale Superiore delle Arti Decorative di Parigi) e il cinema (Le Fresnoy – Studio Nazionale delle Arti Contemporanee, Atelier Scénario de La Fémis).

Vincitrice di numerose borse e premi, Evangelia Kranioti porta avanti un lavoro artistico che spazia tra la fotografia, i film e le installazioni video. Il suo primo lungometraggio documentario, Exotica, Erotica, Etc. (73’, 2015 Berlinale Forum) è stato selezionato da vari festival (tra cui IDFA Amsterdam, BFI London, Göteborg IFF, Thessaloniki IDF, Karlovy Vary IFF, Sarajevo IFF) nei quali ha ricevuto numerosi premi (Emerging International Filmmaker Award / Toronto Hot Docs, Prix du public / Festival Films de Femmes Créteil, Fathy Farag Award / Cairo IFF Critic’s Week, ecc), tra cui due premi Iris dell’Accademia Ellenica del Cinema. Il suo secondo film, Obscuro Barroco (60’, 2018 Berlinale Panorama, Premio TEDDY della Giuria) gli è valso numerosi riconoscimenti tra cui due Iris dell’Accademia Ellenica del Cinema, nonché varie nominations (American Society of Cinematography Awards, Cinema Eye Honors, Glasshütte Original Documentary Award, Sheffield Doc/Fest Art Award, entre autres). Nel 2019, la sua mostra Les vivants, les morts et ceux qui sont en mer (I vivi, i morti e coloro che sono in mare) presentata durante la 50a edizione del Festival degli Incontri di Arles, è stata caldamente accolta dalla stampa internazionale e ha ricevuto il premio Madame Figaro Women in Motion conferito da Kering.

Il suo progetto fotografico e cinematografico a Villa Medici si iscrive nella sua serie Era Incognita attraverso la quale l’artista esplora varie forme di esilio, migrazione e identità nel mondo mediterraneo contemporaneo.