Compositore

Kenji Sakai

Kenji Sakai

2015-2016
2015-2016

Kenji Sakai
Periodo: 2015-2016
Professione: Compositore Kenji Sakai è nato a Osaka nel 1977. Di nazionalità giapponese, ha studiato in Giappone prima di trasferirsi in Europa dove ha proseguito gli studi al Conservatorio Nazionale Superiore di Musica e Danza di Parigi e all’Ircam. Si è fatto conoscere a livello internazionale attraverso creazioni eseguite dall’Orchestra Nazionale di Lione, da quella del Belgio, dalla Lucerne Symphony Orchestra, dal NHK Symphony Orchestra, dal Yomiuri Nippon Symphony Orchestra o, ancora, dall’Ensemble Intercontemporain. Kenji Sakai è stato invitato ai festival Musica di Strasburgo, Agora di Paris, Musica Nova di Helsinki, alla Biennale Musiques en Scène di Lione, al Centre Pompidou a Parigi, al KKL di Lucerna, al TivoliVredenburg a Utrecht, al Suntory Hall a Tokyo,  al Tokyo Opera City. Ha ottenuto molti premi internazionali, tra i quali il Toru Takemitsu Composition Award nel 2009, l’Art Mentor Foundation Lucerne Award nel 2011 e il Grand Prix International Reine Elisabeth nel 2012. Kenji Sakai è stato decorato dal commissario per gli affari culturali in Giappone nel luglio 2012 ed è stato membro dell’Accademia di Francia a Madrid – Casa de Velázquez nel 2012-2013. Il progetto di Kenji Sakai a Villa Medici sarà dedicato al compositore rinascimentale Carlo Gesualdo (1566-1613) e allo studio del suo linguaggio di riferimento. Il lavoro si articolerà in due tappe. La prima riguarderà una “reinterpretazione” della scrittura musicale del compositore: Kenji Sakai cercherà di “adattare” la propria scrittura alla quale incorporerà quella di Carlo Gesualdo, stabilendo un legame fra due stili musicali diversi. Questa ricerca verrà condotta nella prospettiva di creare un’orchestra sinfonica e/o un’opera per ensemble ed elettronica sulle quali lavora per la stagione 2016-2017. La seconda tappa consisterà nell’esplorare la nozione di “sur-écoute” (“sovra-ascolto”), termine che lui indica come un ascolto interrogativo e in dialogo con il cuore.