Arti plastiche / Scrittore

Anne-Margot Ramstein

Anne-Margot Ramstein

2015-2016
2015-2016

Anne-Margot Ramstein
Periodo: 2015-2016
Professione: Scrittore L’illustratrice Anne-Margot Ramstein è originaria dell’isola della Réunion dove è nata nel 1984. Dopo gli studi in arti grafiche a Parigi, viene ammessa all’atelier di illustrazione delle Arti decorative di Strasburgo durante il quale prende parte a uno scambio universitario alla scuola di Belle Arti di Boston. In collaborazione con Matthias Aregui ha pubblicato
L’ABC des tracas nel 2010 e
Avant après nel 2013 (edizione italiana
Prima dopo , L’Ippocampo, 2014), entrambi presso l’editore Albin Michel Jeunesse. Quest’ultima opera, che tratta l’elasticità del tempo, ha ottenuto nell’aprile del 2015 il Bologna Ragazzi Award al Bologna Children’s Books Fair, per la categoria “non-fiction”. Nell’autunno 2015 uscirà
En forme!, il suo primo libro da “solista”: un vocabolario illustrato dello sport che si occupa delle relazioni che il corpo intrattiene con lo spazio durante l’esercizio fisico. Al suo lavoro di autrice si aggiunge quello di vignettista in vari giornali francesi, come “Le Monde”, “Revue XXI”, “Libération”, “Les échos”, “M3 Magazine”, “Le Tigre”, “Revue Dada”, ed esteri, come per esempio “Bloomberg” o “Corporate Knights”. Il progetto artistico che Anne-Margot Ramstein svilupperà a Villa Medici,
Faune & Flore (
Fauna & Flora ), consiste in un libro di immagini nascoste a parodia delle opere didattiche classiche nelle quali una leggenda sovrana nomina e definisce con autorità il soggetto disegnato. Si concentrerà sulla relazione fra testo e immagine, in un’opera nella quale ognuno dei disegni da lei proposto sarà accompagnato da una leggenda che a prima vista non sembrerà corrispondergli. Quello che si delinea all’inizio è la forma di una flora varia. Poi, dopo un attento esame, si distingue nella controforma la fauna nascosta in un ecosistema naturale. Il testo si ricollega alla vita animale e aiuta a identificare ciò che si cela nell’illustrazione. Questo lavoro si ispira alle raccolte di emblemi, diffusi negli ambienti eruditi del XV e XVI secolo, che, attraverso un esame meticoloso, rivelavano il loro senso al lettore/spettatore. Quanto allo stile grafico, esso trae ispirazione dalla decorazione barocca e dalle grottesche.