Arti visive

Anna Solal

Anna Solal

2022-2023 http://www.annasolal.com/index/
2022-2023

Anna Solal nasce nel 1988 a Dreux. Vive e lavora a Parigi ed è rappresentata dalla New Galerie (Parigi).

Appartiene a una nuova generazione di artisti che si distinguono per la predilezione per il “fatto a mano”, per l’incrocio non gerarchico di processi presi in prestito all’arte e all’artigianato. Le sue installazioni sono realizzate a partire da oggetti di scarto che raccoglie durante le sue passeggiate. Questi oggetti vengono poi ricomposti in motivi aerei, come uccelli o aquiloni. Brutalmente figurativa, questa iconografia pop, tesa e mutevole evidenzia l’isolamento dell’individuo e una forma di astrazione nella quale egli naviga. Anna Solal ha esposto al Palais de Tokyo (Parigi), al CAC Passerelle di Brest, al museo Les Abattoirs di Tolosa e all’Interstate Projects (New York).

Il suo progetto a Villa Medica si intitola “Empire défaillant” e propone una serie di quadri scultura composti da collage che incorporano disegno e fotografia. Il tema del progetto è il collettivo umano definito all’interno delle relazioni interumane e nel suo legame con l’ambiente naturale. Si svilupperà nel quadro temporale della Roma antica, che un tempo dominò il mondo, la Roma fascista e la Roma attuale con il suo turismo di massa.

L’incarnazione di questo collettivo sarà assicurata da un lavoro organico e simbolico intorno alla carta e al tessuto. Un testo di Olivier Prada accompagnerà questo progetto plastico: la narrazione di un asino reincarnato in una lacrima, in viaggio attraverso un’Europa devastata.

Se la nozione di collasso è chiaramente presente attraverso i disastri ecologici e imperiali, emergono allora nuove forme di vita e nasce la nozione di miracolo, un miracolo che accadrà o non accadrà.

 

© Anna Solal