16 gennaio 2018

I giovedì della Villa | 5 aprile

18.00
Lampade e altri progetti non finiti

Claire Lavabre. una designer attualmente borsista all’Accademia di Francia a Roma. Questa esposizione presenter. lo stato delle sue ricerche in corso e le ultime creazioni realizzate.

19.00
Alleanze femministe
Performance di Pascal Lièvre, artista, invitato dalla borsista Giulia Andreani

Il lavoro di Pascal Lièvre è una successione di gesti che si riappropriano di immagini, testi e simboli attraverso supporti diversi come la pittura, il disegno, il video o la performance. Facendo slittare i generi e sovvertendo i criteri di giudizio, associa cultura popolare, impegno filosofico e indagine politica.
Nel 2010, ha creato dei défilé filosofici che raccontano la storia del corpo, da Descartes a Judith Butler: un corso di filosofia ambientato in un catwalk. Ha creato dal 2014 dei défilé femministi che narrano attraverso frasi scritte da femministe di epoche e origini diverse, una delle tante storie possibili del femminismo facendo emergere lo scisma tra le femministe islamiche da un lato e alcune femministe occidentali. Propone di creare nel 2018, una nuova serie di défilé dove saranno presentate delle parole di femministe contemporanee teoriche e militanti provenienti dai cinque continenti, indossate da corpi di uomini e donne, bisessuali, transessuali e intersessuali.

 

20.30
Incontro con Mario Botta, architetto

Mario Botta è nato nel 1943 a Mendrisio. Il suo lavoro inizia con Le Corbusier, Louis I. Kahn e Carlo Scarpa che ha conosciuto a Venezia durante i suoi studi all’Università di Architettura (IUAV). Iniziando dalle case unifamiliari nel Canton Ticino, il suo lavoro abbraccia diverse tipologie: scuole, banche, uffici amministrativi, biblioteche, musei ed edifici sacri. Tra le sue opere più recenti ricordiamo: il museo d’arte Bechtler a Charlotte nel Nord Carolina, la sede Campari e le abitazioni a Sesto San Giovanni, la biblioteca dell’Università Tsinghua a Pechino, la “cittadella delle istituzioni” sull’aerea ex-Appiani a Treviso. Dal 1996 ha realizzato in quanto autore e fondatore, l’Accademia d’architettura di Mendrisio per trasmettere la conoscenza di un mestiere che è innanzitutto la sua passione. Per il suo Giovedì alla Villa, propone al pubblico una deambulazione attra- verso i suoi grandi progetti, passati e futuri, facendo comprendere i diversi aspetti del lavoro dell’architetto.


Registrati
per l’evento facebook

Condividi