Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici, che non raccolgono dati di profilazione. Cliccando sul tasto "Accetto" si acconsente all´utilizzo di tutti i cookie di questo sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.

I giovedì della Villa

Tutti gli eventi

I giovedì della Villa | 22 giugno

19 Philippe Van Leer

Philippe Van Leer è un rumorista belga. Gli effetti sonori di un film sono a volte nascosti, come sepolti in una grande grotta tutta nera, illuminata solo dalla luce di un’immagine in movimento.

Il rumorista fa muovere il suo corpo al ritmo di quest’immagine, agitando una gamba, battendo il piede, o entrambi, dipende: in una mano, una forchetta può scivolare su una tela di camoscio umido, nell’altra, una rotella può percorre un baule di legno usato come una cassa di risonanza.

Il mestiere certosino del rumorista consiste nel sostituire, nell’integrare, nell’arricchire il suono. Ciò richiede la conoscenza del lavoro di tutta l’équipe audiovisiva, per poter spingere i limiti dell’immaginazione del regista, vestirne l’immagine.

 

20.30 Oxmo Puccino

Originario del Mali via Parigi, Oxmo Puccino sorprende il pubblico fin dal suo primo album “Opéra Puccino”, uscito nel 1998 e diventato disco d’oro in Francia.
È l’esordio di una carriera che da allora continua a dipanarsi magicamente sotto i nostri occhi e non smette mai di stupirci.
La chiave del suo successo? Una penna originale e talentuosa, accoppiata a una voce “di miele”.

Il “Poémien” ha deciso di onorare Villa Medici della sua presenza per rispondere all’invito di Simon Rouby. Non assisteremo quindi a un concerto, ma a una discussione tra i due artisti che hanno già collaborato nel film “Adama”.

Simon Rouby porrà a Puccino delle domande sul suo processo di scrittura e sul suo prossimo progetto cinematografico, partendo da un confronto con le origini della sua pratica derivante
dall’Hip Hop.