Questo sito utilizza esclusivamente cookie tecnici, che non raccolgono dati di profilazione. Cliccando sul tasto "Accetto" si acconsente all´utilizzo di tutti i cookie di questo sito. Se vuoi saperne di più o negare il consenso ai cookie, clicca qui.

I giovedì della Villa

Tutti gli eventi

I giovedì della Villa | 12 gennaio

19.00

Julian Hargreaves: Vernissage della mostra

Il fotografo di fama internazionale Julian Hargreaves ha realizzato per l’Accademia di Francia a Roma – Villa Medici i ritratti dei quindici borsisti dell’attuale promozione 2016-2017. Queste opere uniche, che saranno esposte per tutto l’anno, permetteranno ai visitatori di conoscere i borsisti attraverso lo sguardo di un altro artista.

 

20.30

Philippe Daverio e Nicola Spinosa: Materia italica.

In margine alla mostra di Domenico Spinosa La materia è l’elemento fondante della pittura e, più in generale, dell’arte tutta. In ogni caso, la definizione di “arte materica” nei testi di storia dell’arte moderna e contemporanea allude in particolare alla corposa pittura di quell’arte ‘destrutturata’ che Michel Tapié chiamò Art Informel. La tendenza, diffusasi in tutta Europa nel secondo dopoguerra, trovò a Napoli un suo protagonista in Domenico Spinosa, di cui si ricorda in questi giorni il centenario della nascita con la pubblicazione di una monografia edita da Skira e con una mostra presentata a Napoli presso il Museo di Villa Pignatelli e presso altre sedi museali della sua città natale. Al margine di queste iniziative la domanda è: l’arte materica nasce davvero solo nel secondo dopoguerra? Philippe Daverio e Nicola Spinosa, figlio di Domenico, nel percorrere le tappe della sua carriera e confrontandolo con altri protagonisti della pittura in Europa negli stessi anni, propongono, nel rispondere a questo quesito, un affascinante percorso ‘a ritroso’ sulla pittura in Italia dal Cinque al Novecento definibile, per questa sua peculiarità, come “materia italica”.

Nicola Spinosa Nato a Napoli nel 1943, è stato Soprintendente per il Patrimonio Artistico e Storico di Napoli dal 1984 al 2009: promotore di restauri e mostre sulle arti a Napoli dal Medioevo al Contemporaneo, ha curato l’attuale presentazione per “scuole” e collezioni “storiche” delle raccolte del Museo di Capodimonte, con una nuova sezione riservata anche agli artisti contemporanei che vi hanno esposto in successione. Nel 1998 è stato nominato, dal Presidente della Repubblica Italiana, Commendatore per meriti culturali. Nel 2000 è stato insignito dell’onorificenza di Cavaliere della Légion d’honneur della Repubblica francese.

Philippe Daverio Nato a Mulhouse nel 1949. Storico dell’arte, docente, scrittore, direttore del periodico Art e Dossier, è noto anche al grande pubblico per le trasmissioni televisive Art’è e Passepartout. Nel 2011 ha fondato il movimento d’opinione Save Italy, mirante alla salvaguardia della cultura italiana intesa come patrimonio di tutto il mondo.